27 nov 2010


I regali di Natale da Remigio!


Qui da Remigio il Natale è arrivato, e siamo pronti ad offrirvi delle fantastiche idee per i vostri regali di Natale. La migliore selezione di panettoni, delle pasticcerie Besuschio (Abbiate Grasso) e Converso (Bra), il Panettone, l'Offella e la Sbrisolada di Perbellini. I capolavori di cioccolato di Guido Castagna e le golose idee della cioccolateria Barbero. I torroncini di Innocenzo Borrillo e le Bulles de Chocolat direttamente dalla Francia. E per una idea "salata" e di qualità la Pasta Mancini, i pomodorini di Antica Enotria, i sott'oli di SoloSole, il riso Acquerello e le gelatine di Champagne, l'olio Frezza e le lenticchie di Castelluccio dell'azienda biologica Cerere. Oltre alla nostra offerta di etichette di vino e champagne ancora più vasta e ricca per darvi ancora più scelta. Tutto disponibile in eleganti confezioni da personalizzare con la vostra idea di regalo. Vi aspettiamo da Lunedì 29 Novembre tutti i giorni dalle 10:00 alle 02:00, e per il mese di Dicembre anche la Domenica dalle 10:00 alle 20:00.
Natale è più vicino di quanto pensate.........

01 ott 2010


Remigio è lieto di presentarvi "Rome City Vision", una rivista free press di architettura realizzata e curata da Francesco Lipari e Vanessa Todaro, che nel corso della serata di martedì 19 ottobre ci renderanno partecipi della loro "visione" di questa città, in continuo mutamento,è il caso di dire, nel tempo e nello spazio. Ragazzi giovani, capaci e talentuosi con tanta energia e voglia di fare, vi danno appuntamento dalle ore 19:30 in poi, per un aperitivo informale nel quale scambiarsi idee e punti di vista, in compagnia di un bicchiere di bollicine.
Vi aspettiamo!

28 set 2010


La chiocciolina con le bollicine
Gli appuntamenti di Slow Food da Remigio



Vi avevamo detto che avremmo arricchito questa stagione di molte novità, e a conferma di ciò eccoci qui ad aggiornarvi. In un recente incontro di Fabrizio Pagliardi con Andrea Petrini, della condotta di Roma di Slow Food si è deciso di unificare le forze e gli intenti per offrire una serie di serate all'insegna dei prodotti dei Presidi Slow Food in abbinamento allo Champagne. La serie di 4 incontri che si terranno qui da Remigio a cominciare da Martedì 9 Novembre, è stata pensata come un percorso degustativo in cui approcciare le bollicine francesi in maniera molto semplice ma completa, quindi partendo da che cosa sia lo Champagne, proseguendo nel suo territorio e avanzando ancora  degustando le sue tipologie, per finire con tutto ciò che dovremmo sapere quando ne acquistiamo uno.
Tutto questo in abbinamento a prodotti, per quanto possibile, dei Presidi Slow Food, con un tema differente per ogni serata, per abbinare nel modo migliore le ricchezze gastronomiche "nostrane" con quelle d'oltralpe.

Per chi fosse interessato a partecipare preghiamo di contattare Andrea Petrini al  377 1615140, che si occuperà dell'organizzazione e delle prenotazioni di questi eventi.
Per maggiori informazioni e per la programmazione completa vi rimando al link di Slow Food Roma.
 Vi aspettiamo, intanto....buona beva!

23 ago 2010



Remigio di nuovo in marcia!
 

Anche se per alcuni di voi (pochi) fortunati le ferie non sono ancora finite, qui c'è qualcuno che deve ricominciare a lavorare. E devo dirvi la verità, in fondo non mi dispiace neanche tanto.
 Ok non ci crede nessuno, e in parte è vero, però ci sono un sacco di cose nuove che vorremmo proporvi prossimamente, e di cui abbiamo parlato tanto negli ultimi tempi che quasi sembrava che questo momento non dovesse arrivare mai.
Ci sono parecchie novità in pentola, nuovi produttori che arriveranno, molte cose del menù verranno cambiate, stiamo programmando delle serate degustazione "particolari", e dopo il viaggio in Francia che faremo ad ottobre speriamo di riportare parecchie novità sul fronte delle bollicine.
Non mi resta che augurarvi un buon rientro, e vi aspetto per un bicchiere di champagne che vi rinfreschi dalle "fatiche" delle ferie!


06 ago 2010

Chiuso per ferie
E' il momento di fare una piccola pausa, ricaricare le batterie e mettere a fuoco le cose che vorremmo fare prossimamente. Noi chiuderemo sabato 07 agosto e riapriremo martedì 24 agosto.
Un augurio di buone vacanze a tutti, e segnatevi cosa berrete durante le vostre ferie, ne riparleremo al ritorno.
Lo staff di Remigio.

13 lug 2010

Le novità di Remigio
Champagne Josè Ardinat

Alt!
Fermi tutti!
L'ultima novità arrivata da Remigio è qualcosa con cui bisogna venire a patti con molta calma, perchè non è qualcosa che troverete in giro nè tantomeno qualcosa che avete mai bevuto prima.
Vi diciamo solo che per farcelo dare abbiamo dovuto attendere circa un anno, perchè la produzione è piccola e perchè è un produttore che non si concede con facilità.

Questa volta siamo nel piccolo villaggio di Vandières, 321 anime nel versante sud della valle della Marna, e il produttore di cui vi parliamo oggi  si chiama Josè Ardinat. Segnatevi questo nome.
Il  ricco suolo argillo calcareo di cui sono composti i  20 ettari di proprietà e l'esposizione a sud favorisce le uve a bacca nera, in prevalenza il Pinot Meunier, con una superficie vitata di circa il 70%, mentre il Pinot Noir occupa il 15% circa, ed il restante è coltivato a Chardonnay.
La deteriorazione del suolo durante gli anni 60 ha portato la famiglia Ardinat alla certificazione BioEcocert nel 1971, ed ha continuato ad esserlo quando Faust ha passato la mano alla figlia Joelle ed al figlio Josè. L'uso di prodotti chimici non solo eliminava i lieviti indigeni ma portava le uve ad una non totale maturazione, mentre ora i lieviti sono solo quelli naturali delle uve e la maturazione avviene totalmente e senza problemi, tanto che in alcuni anni non c'è bisogno di aggiungere zucchero per elevare il contenuto alcolico.
I vini poi riposano almeno due anni in botti grandi di rovere e non subiscono chiarificazioni o filtraggi.
Il risultato di questo stile  è uno champagne di una ricchezza aromatica strepitosa, una ampiezza che vi terrà col naso nel bicchiere cercando ogni volta una cosa diversa, da note di frutta a spezie dolci, dai fiori di campo al miele, al pane tostato. In bocca li troverete rotondi e pieni, quasi opulenti nella loro ricchezza, con un finale lungo e pulito.
E poi non vi dico niente del suo rosè......
Venite ad assaggiarli da Remigio......prima che spariscano!!!

Champagne Josè Ardinat Brut Carte D'Or
Champagne Josè Ardinat Cuvée Speciale Brut
Champagne Josè Ardinat Rosè
Champagne Josè Ardinat Demi Sec Carte D'Or
Champagne Josè Ardinat Cuvée Faust
Champagne Josè Ardinat Blanc de Blanc 2004
Champagne Josè Ardinat Demi Sec Vindaria

Buona beva!





08 lug 2010


Gli ultimi arrivi da Remigio:
Maison Yves Ruffin



Per chi ama le bollicine con una personalità importante questa non sarà una novità, perchè anche se produce 20.000 bottiglie l’anno su tre ettari vitati questo è uno champagne di cui si parla molto, ma a bassa voce, un sussurro che ne racconta  le emozioni a chi non ha avuto la fortuna di assaggiarlo.

Chi preferisce invece i vini biologici, biodinamici etc. saprà che questi champagne sono certificati “AB” dal 1971, e chi li ha prodotti ha lavorato in vigna e in cantina con consapevolezza e mestiere, e lo ha fatto, diciamolo, in tempi assolutamente non sospetti, lontano da mode e logiche commerciali.

Stiamo parlando della Maison Yves Ruffin, di Avenay Val D’Or, nel dipartimento della Marna.
Fondata nel 1970 ha subito iniziato a lavorare in sintonia con le tecniche dell’agricoltura biologica i 3 ettari di proprietà, coltivandone il 60% a Pinot Nero e il restante 40% a Chardonnay, producendo oggigiorno circa 20.000 bottiglie tra le varie tipologie.

La vendemmia è condotta a mano, l’affinamento è in botti grandi di rovere mentre per l’Extra Brut è usato il legno di acacia, rarità nella Champagne. Tutti svolgono la malolattica e riposano in cantina per un minimo di tre anni.

Gli champagne della maison Yves Ruffin si denotano per il loro stile vivo, vibrante, a volte austero, taglienti,  data la loro spiccata acidità, regalando note fruttate e boisè armoniosamente intersecate, giocando su un sottile equilibrio tra potenza ed eleganza, con uno stile fuori dagli schemi, dandovi  l’emozione di un vero prodotto artigianale dalla straordinaria qualità.



              
             Champagne Yves Ruffin 1re Cru Brut
               Champagne Yves Ruffin 1re Cru Extra Brut
               Champagne Yves Ruffin 1re Cru Rosè
             Champagne Yves Ruffin 1re Cru Brut  Millesimato 2005

         in degustazione e in vendita da Remigio

02 mar 2010

La maremmana del Presidio Slow Food

Avvertenza ai vegetariani, o cambiate pagina o cambiate filosofia di vita, perchè oggi si parla di ciccia!
Per fare la tartare battuta al coltello quello spacciatore di carni, salumi e formaggi d'eccellenza che è Roberto Liberati (Bottega Liberati), l'ultima volta che sono andato a rifare il pieno mi ha dato un pezzo di carne cruda e mi ha guardato senza parlare. Io me la sono messa in bocca e ho capito, le parole non servivano. Fantastica.
Mi ha spiegato che era carne di vacca maremmana del Presidio Slow Food, una razza antica in una terra bellissima, quella maremma toscana dove i nostrani "cowboys", i butteri, resistono al progresso insensibile alla ricchezza e alla bellezza della natura, e non tiene conto del sacrificio che certe persone fanno per salvaguardare tutto questo.
Vi rimando a questo post del Presidio per avere maggiori informazioni sulla tipologia e sulla storia di questo bellissimo animale, ma ci tengo a dirvi che il gusto di questa carne è nettamente diverso dalle altre che generalmente avete sulle vostre tavole. Fino ad oggi avevo usato la carne di Fassone Piemontese per la tartare, dal gusto morbido tendente al dolce, di una morbidezza eccezionale e una pienezza di gusto fenomenale. Il fatto che la maremmana invece non veda stalla e venga allevata completamente allo stato brado conferisce alla carne un gusto pungente, selvatico, erbaceo, assolutamente intrigante, sicuramente una carne "maschia", ma una meraviglia per gli amanti della ciccia!
Io la sto servendo nella maniera classica, ma regolando i condimenti al minimo, usando uova di paolo Parisi, e servendola con 4 differenti tipi di sale, per lasciarvi giocare nel piatto con differenti combinazioni di gusto.
Vi aspetto da Remigio per provarla insieme a un buon bicchiere di vino o uno champagne.....la morte sua!

01 mar 2010

Jos. Christoffel Jr.
I Riesling della Mosella da Remigio


Durante l'ultimo viaggio nella stupenda regione della Mosella, una delle cantine che più ci hanno impressionato è stata quella di Jos. Christoffel Jr., uno degli storici produttori di riesling che più intrigano gli amanti di questo sorprendente vino. Le caratteristiche del riesling renano trovano nella zona della  Mosella il luogo più adatto per far sì che il rapporto vino-uomo-territorio raggiunga le vette più alte, di cui Jos. Christoffel è espressione. Per voi abbiamo selezionato alcune tipologie che potrete gustare alla mescita, oppure portare via una bottiglia che se avrete la pazienza di lasciare un pò in cantina, saprà regalarvi emozioni decisamente fuori dal comune.
Abbiamo anche deciso di farvi un regalo extra...... fino al 15 Marzo.....10% di sconto sulle bottiglie.

Riesling Urziger Wurzgarten Trocken Spatlese 2007
Riesling Urziger Wurzgarten Trocken Auslese 1998
Riesling Urziger Wurzgarten Spatlese 1998
Riesling Urziger Wurzgarten Spatlese 1994
Riesling Urziger Wurzgarten Auslese 1988
Riesling Urziger Wurzgarten Auslese 1990

Io me ne metterei qualcuna in cantina......Buona beva!!






25 feb 2010

Domain Cyrot-Buthiau
I grandi rossi di borgogna



Un’ altra novità appena arrivata da Remigio ci permette di entrare nel cuore di una terra affascinante ed enologicamente mitica : la Borgogna.
Terra schiva e refrattaria alle luci della ribalta pur essendo senza ombra di dubbio la maggiore espressione di potenza, eleganza e longevità del vitigno principe dell’enologia, quel Pinot Noir che tanti fa parlare, e lascia innumerevoli altri solamente sognare.

Noi abbiamo apprezzato i vini dell’azienda Cyrot-Buthiau, situata a Pommard, nel cuore della Cote de Beaune, zona ristretta geograficamente ma estremamente eccitante per la ricchezza e la varietà di vini che qui sono pietre miliari della tradizione enologica.

Cyrot-Buthiau è un piccolo domaine di proprietà della stessa famiglia da più di 100 anni, e i pochi ettari di proprietà sono ora gestiti dalla quarta generazione, i due fratelli trentenni Olivier e Marc-Emmanuel Cyrot.

Il loro lavoro di squadra nello svolgere i compiti commerciali e, ovvio, quelli che riguardano la vigna portano il piccolo domaine a darci vini eleganti e pieni, che mantengono uno stile tradizionale anche se hanno bisogno di meno tempo per essere « pronti », stile moderno nella classicità dei singoli Cru, che li rende delle perle dell’enologia mondiale.

Bourgogne Pinot Noir 2008
Cote de Beaune-Villages 2008
Pommard 2008
Volnay 2008
Pommard 1er Cru "Les Charmottes" 2008
Pommard "Le 19Vingt" 2007

Vi aspettiamo per provarli insieme a noi.
Buona Beva!


Pouilly Fumè e Sancerre finalmente da Remigio

Finalmente abbiamo il piacere di mettervi al corrente delle novità che arrivano da Remigio in questi giorni.
Cominciamo col parlarvi dei Poully Fumè e del Sancerre dell’azienda Masson-Blondelet, situata nel cuore dell’AOC omonima, a Pouilly Sur Loire.
Siamo quindi in una delle zone più interessanti e vocate della Francia per quanto riguarda la produzione di vini bianchi, in questo caso prodotti con l’uva che qui diventa espressione di territorio e modello di stile; il Sauvignon Blanc.
Quello che tra le altre cose rende speciali questi vini è principalmente il terreno, ricco di gesso e selce nella zona di Sancerre, sulla costa occidentale della Loira, mentre sulla costa orientale il piano geologico fossile è anch’esso ricco di gesso e selce ma con un importante apporto calcareo che determina la particolare nota “fumè” dei vini prodotti qui e da cui prendono il nome.
Il clima fresco, se non rigido in certi casi, insieme alla peculiarità del terreno crea le particolari condizioni che rendono questi vini speciali ed unici, con la loro ricchezza di profumi, la mineralità così particolare, la loro freschezza e la loro tipica acidità.
I vini della famiglia Masson Blondelet sono espressione di questo particolare territorio, nel quale hanno scelto da trent’anni di vinificare da singoli vigneti che hanno una particolare composizione del terreno. Abbiamo quindi il Pouilly Fumè “Les Angelottes”, prodotto da un vignetto ricco di gesso, il Pouilly Fumè “Les Pierres de Pierre” che proviene da un vigneto con prevalenza di selce(il silex), e il Pouilly Fumè “Tradition Cullus”, proveniente da vigne vecchie 50/60 anni, su un terreno argillo calcareo di età giurassica(quello che viene chiamato Kimmeridge Marl).
Mentre dal vigneto nel comune di Thauvenay sull’altra sponda del fiume proviene il Sancerre “Thauvenay” che beneficia di un suolo principalmente composto di gesso e silex.
La famiglia Masson Blondelet ha scelto tempo fa di portare avanti la coltivazione della vite con il minore apporto possibile di strumenti meccanici e in assenza di prodotti chimici, favorendo invece il condizionamento naturale del suolo e altri mezzi naturali di disinfestazione.
Lo spessore, l'acidità, le note floreali e la mineralità sono ciò che rendono questi vini la perfetta espressione del sauvignon.
Vi aspettiamo da Remigio per provarne un bicchiere oppure per stappare una bottiglia di una “chicca” dell'enologia d'oltralpe.
Buona beva!

06 gen 2010


Finite le feste, eccoci di nuovo insieme per affrontare un nuovo anno. Quello passato, almeno per noi, è stato assolutamente positivo. Dal nostro inizio a marzo non abbiamo fatto altro che riscontrare giudizi positivi e questo non ha che consolidato la nostra voglia di migliorarci.
In questo 2010 abbiamo intenzione di incrementare le serate in cui confrontarci con i nuovi prodotti, e cercheremo in alcune di farveli raccontare direttamente dai protagonisti delle aziende.
Cambieremo e ingrandiremo il menù, con nuovi prodotti ancora più selezionati così da poter variare ancora di più l'offerta con cui potrete accompagnare le vostre etichette preferite.
Cercheremo di aggiornarvi con più frequenza su questo blog dei nuovi arrivi e di tutte le attività che mano a mano organizzeremo, per le quali aspettiamo, ovviamente, anche le vostre indicazioni per renderle migliori.
Ora non ci resta che rimetterci a lavorare, aspettandovi da Remigio, per un bicchiere di champagne insieme a noi, per un nuovo anno in vostra compagnia.